0

Jacopo Monaci, Head of HR di Valtur: non fossilizzarsi su quello che si sa ma apprendere sempre qualcosa di nuovo

Articolo a cura di Marina Calleja – Master in Risorse Umane e Organizzazione 2016-2017

Mercoledì 29 Marzo abbiamo avuto il grande piacere di avere ospite in ISTUD il Dott. Jacopo Monaci, Head of Human Resources presso Valtur S.p.A. a partire da Novembre 2016, che ci ha portato una testimonianza davvero significativa e densa di contenuti.

Il Dott. Monaci ci ha innanzitutto raccontato di lui e del percorso che lo ha portato fin dove si trova adesso: Senese, classe 1977, laureato in Giurisprudenza, anche lui è stato un “masterino” come noi. Ha frequentato il Master ISTUD in Risorse Umane e Organizzazione nell’anno 2004-2005 e subito dopo ha intrapreso uno stage in Costa Crociere come HR Junior Manager, proprio mentre l’azienda si trovava in un periodo di grandi cambiamenti per via del passaggio, allora in corso, al Gruppo Carnival.

Successivamente ha lavorato tre anni  e mezzo in Domina Hotels & Resorts come Regional HR Manager, esperienza per lui fantastica ma che ha subito una brusca frenata per via della grande crisi del 2008, periodo in cui si è trovato coinvolto nel processo di  dismissione di gran parte dei siti produttivi e procedere in prima persona ad una drastica ristrutturazione aziendale che portò a pesanti riduzioni di organico e ad essere lui stesso un “esubero”. Quest’esperienza estremamente difficile gli ha fatto conoscere molto bene il dark side del mondo aziendale.

L’ultima sede che il Dott. Monaci si è tenuto da parte per la dismissione è stata l’unità operativa di Bari, già in grande difficoltà ancor prima dello scoppio della crisi. Un compito apparentemente semplice, quindi; vedendo però che all’interno dell’unità operativa erano presenti una serie di attività di riorganizzazione ha deciso, nonostante tutto, di operare al suo interno in qualità di HR, lavorando come nulla fosse, ovvero come se l’azienda non stesse per chiudere a breve. Dopo due mesi, l’amministratore delegato di Domina Hotels lo ricontattò dicendo che l’azienda a Bari era in realtà in attivo, e confermandolo nel suo ruolo di HR all’interno dell’Unità.

Il Dott. Monaci rimase quindi a Bari per altri sei mesi, l’ultimo reduce di una grande funzione del personale, come una sorta di “Highlander”, riuscendo anche a chiudere l’anno in attivo. Dopo poco, ricoprì in Rocco Forte Hotels,  la posizione di Direttore del Personale per quattro anni e mezzo  presso il Verdura Golf & Spa Resort: Resort superlusso, meta di VIP internazionali.

Al Verdura il Dott. Monaci ha vissuto un’avventura fantastica, ma anche davvero intensa e impegnativa, che ha scherzosamente soprannominato “il mio West”: questo perché la figura dell’HR Manager era vacante dall’apertura del Resort ed era quindi necessario organizzare ogni area della funzione HR: da recruiting, formazione ed amministrazione del personale per poi procedere ad internalizzazione del processo di elaborazione paghe e contributi.

Al termine dell’esperienza presso il Verdura Resort, nel 2014, il Dott. Monaci è tornato a Roma, accettando l’offerta di Luxman Holdings, un fondo inglese che aveva acquisito 6 alberghi di lusso in varie città, compresa la sua città natale Siena oltre che un’azienda leader nei servizi bancari e recupero crediti.

 

Valtur, marchio storico del turismo italiano

L’azienda, il cui nome è l’acronimo di “Valorizzazione Turistica”, è nata nel 1964 su iniziativa del Governo italiano che, consapevole del fatto che l’Italia non era un Paese a grande vocazione industriale, voleva puntare sullo sviluppo turistico del Paese.

Ebbe prima una governance di tipo statale, con la partecipazione di aziende come FIAT e Alitalia, per poi essere acquisita nel 1998 dalla famiglia siciliana Patti, che la sviluppò fino a farla diventare un keyplayer a livello internazionale.

Sfortunatamente, a causa di alcune vicende giudiziarie della famiglia Patti, l’azienda si è trovata ad attraversare una crisi e moltissimi Resort vennero ceduti ma grazie all’amministrazione controllata riuscì a salvarsi. A Maggio 2016 è stata acquisita dal fondo inglese Invest industrial.

Attualmente Valtur è di fatto in piena rinascita e riorganizzazione. Adesso i Resort sono sedici, quasi tutti in Italia (soltanto uno si trova in Croazia, a Novi): Valtur attualmente si trova a partire quindi da una posizione di keyplayer a livello nazionale. Undici Resort si trovano in località balneari, quattro sono sulle Alpi.

Jacopo Monaci ci ha descritto i punti di forza di Valtur:

  • la posizione strategica dei Resort
  • l’essere family-oriented (il target principale a cui Valtur si rivolge è quello della famiglia, con un’attenzione particolare a spettacoli e animazione di alto livello per tutta la giornata, specialmente per i bambini)
  • il food&beverage
  • i servizi (come la Spa…)

Ci ha poi illustrato l’organigramma aziendale e la gestione della funzione Risorse Umane all’interno di Valtur, che come spesso accade nel settore dei servizi, è centralizzata. Questo perché il turnover (gestendo per la maggior parte personale stagionale), è elevato (in alcuni segmenti di popolazione aziendale anche sino al  50%) e  quindi l’unica soluzione è centralizzare i processi di recruiting, gestione ed amministrazione del personale per una corretta ed efficiente gestione delle risorse.

Nel corso del suo intervento, un’osservazione molto interessante che il nostro testimone ha condiviso con noi riguarda il fatto che, fin dal suo stage iniziale in Costa Crociere, ha dovuto  riprendere molte materie da lui studiate durante Giurisprudenza e imparare da zero molte cose, soprattutto dai suoi responsabili. Per lui è stato necessario impegnarsi per migliorare le sue competenze in settori in cui inizialmente era più debole, come l’analisi dei costi del personale (wage cost), che ora sono invece tra i suoi punti di forza.

Inoltre, col passare del tempo sono entrati a far parte del suo campo operativo molti argomenti che si pensavano non affini alle Risorse Umane, come ad esempio la sicurezza sul lavoro, ed è quindi stato per lui necessario imparare a conoscerli; ancora, altri compiti HR di solito prima erano esternalizzati, ad esempio le buste paga (payroll), ora sono stati invece internalizzati e quindi è stato necessario imparare ad affrontarli.

L’intervento di Jacopo Monaci è stato davvero interessante e illuminante nel descrivere la funzione HR all’interno del settore del turismo e nel farci comprendere quanto sia fondamentale, non “fossilizzarsi” su quello che già si sa, ma essere sempre pronti ad apprendere cose nuove.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblr
Marina Calleja

Marina Calleja

Lascia una risposta