0

Quando la passione fa spazio al successo. Testimonianza a Luca Bertorello, Store Activator per Ab InBev

A cura di Roberta GerratanaMaster in Retail & Sales Management 2017

luca bertorello alumno istudPer un pomeriggio, noi studenti del Master in Retail & Sales Management, abbiamo avuto l’opportunità di conoscere da vicino una delle aziende più importanti nel panorama mondiale e italiano per quanto riguarda il prodotto birra: Ab InBev. L’azienda si posiziona come leader nella distribuzione mondiale di marchi conosciuti nel territorio nazionale come: Beck’s, Corona Extra, Leffe e Tennent’s Super. Ab InBev produce ben 300 tipi di birra differenti e si estende globalmente in 50 mercati esportando sia prodotti internazionali che specialità locali. L’azienda riserva un particolare sguardo a tre diversi fattori fondamentali per il proprio successo: al processo produttivo così come alla scelta degli ingredienti, cercandone tra i più disparati, tra cereali e spezie, perché diano la giusta intensità di amarezza o la giusta profondità di sapore, e infine alle risorse umane. Tutto ciò avviene nel rispetto dell’ambiente, tema al quale l’azienda è particolarmente attenta e che cerca di curare al massimo. Infatti, Ab InBev si distingue per i suoi tre pilastri di policy aziendale: Consumo Responsabile, Ambiente e Impegno nelle comunità dove opera. A sostegno di quanto detto, possiamo leggere sul sito dell’azienda, nella sezione “Le nostre Storie”, articoli informativi su diversi argomenti inerenti la birra.

Luca Bertorello: come essere uno Store Activator talentuoso in Ab InBev
A renderci tutto più chiaro è stato Luca Bertorello, 27 anni, ex studente del Master in Marketing Management di ISTUD e Store Activator per l’azienda Ab InBev. Luca ci ha narrato il suo ruolo accompagnandoci, per poche ore, alla scoperta della sua giornata tipo e aprendoci gli occhi su una professione del retail che ci interessa. Bertorello ci ha parlato in modo molto entusiasta dell’azienda e del ruolo che svolge e ha cercato di soddisfare tutte le curiosità delle domande sorte in aula durante la sua testimonianza: in parole molto semplici ed efficaci ci ha descritto in cosa consiste assolvere al ruolo di Store Activator e, soprattutto, come si negozia sul campo dato che è l’elemento principe del suo lavoro.
La rotazione, la visibilità e la vendita sono i tre elementi fondamentali che caratterizzano il suo operare e che lo incitano a fare sempre meglio, migliorando la scaffalizzazione, cioè la disposizione a scaffale delle referenze, e la disposizione della merce negli store. Il controllo e la verifica sono altri due elementi imprescindibili che completano professionalmente la sua figura, e che gli permettono di visitare i diversi store.
Bertorello sottolinea come il suo lavoro non si traduca solo in scaffalizzazione o in rotazione di stock ma anche in un buon rapporto col cliente. Importantissimo, se non vitale, è instaurare una buona relazione col cliente nella quale i due soggetti non sono più semplici contrattatori o negoziatori ma diventano colleghi e “compagni”. Il buon engagement è forse predittivo per un eccellente lavoro sul campo.

Cosa ci ha lasciato la testimonianza…
L’entusiasmo, la soddisfazione e l’allegria con cui Luca Bertorello ci ha illustrato il suo lavoro è stato di ispirazione per tutti noi al fine di trovare anche noi, un giorno, un’azienda che ci piaccia tanto e che possa ispirarci ogni dì per affrontare al meglio le nostre mansioni e produrre di più.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblr
Roberta Gerratana

Roberta Gerratana

Lascia una risposta